Cos’è la SIDS? Come si può prevenire?

La SIDS (Sindrome della morte in culla) è un evento tragico che preoccupa sempre tanto i neo genitori: il neonato (bambino dalla nascita fino ad un anno di età) non si sveglia e decede improvvisamente nel sonno.
La SIDS colpisce in particolare i neonati dai 2 ai 4 mesi di età, più raro dopo i 6 mesi.
Non si sa quale sia precisamente la causa, ma la cosa importante che voglio dire a voi futuri mamme e papà o neo genitori è che è un evento che non avviene frequentemente (0,5%) e soprattutto è possibile prevenirlo perchè è stato visto con studi scientifici che questo tragico avvenimento è correlato con alcune situazioni, che possono essere evitate.

Vediamole insieme in questo articolo, in cui voglio dirvi come prevenirla e mettere in sicurezza vostro figlio.

  • Il primo consiglio da tenere sempre presente è mettere il neonato in posizione supina (a pancia in sù) mentre dorme, soprattutto se dorme da solo. Vedo spesso parenti e nonne consigliare le mamme di far dormire i neonati a pancia in giù, come si consigliava in passato, ma le ricerche dimostrano che dormire supini permette al neonato di muoversi e mettere la testa su un fianco qualora dovesse avere un rigurgito ad esempio, e si evita così il soffocamento del piccolo. Far dormire i neonati supini ha ridotto i casi di morte per SIDS.
  • Non mettete paracolpi nel lettino o peluche, giochi. Il neonato deve dormire da solo nel lettino, se volete potete coprirlo con un sacco nanna, eliminando tutto il superfluo dal lettino. Ogni cosa di tessuto che è presente nella culla può essere oggetto causa di soffocamento per il bambino.
    Preferibilmente anche senza cuscino, in modo che stia dritto: il cuscino al neonato non serve.
  • L’allattamento al seno è protettivo? Allattando, per comodità della mamma, il neonato di solito dorme in un lettino vicino a lei. La mamma dopo il parto ha fisiologicamente un sonno molto più leggero così qualsiasi cambiamento di respiro o problema del piccolo desta la mamma che può controllare se il suo bambino sta bene.
  • Il seno materno o un ciuccio impedisce al neonato di avere un sonno profondo. Ogni volta che tira quello che ha in bocca si sveglia e il tentativo di non perdere quella cosa che gli dà consolazione lo fa restare vigile.
  • La temperatura ambiente ideale in cui far dormire un neonato è tra 18 e 20°C. In ogni caso meglio che sia meno coperto piuttosto che il contrario, il piccolo non deve sudare.
    Ricordatevi che le manine e i piedi di un bambino appena nato sono sempre freddi anche se lui ha caldo. Per valutare la temperatura e soprattutto se sta sudando toccatelo sulla schiena.
  • Non fumate e non lasciate che nessuno fumi accanto o nella stessa stanza di vostro figlio. Nè quando lui è sveglio e soprattutto non quando dorme.
  • Scegliete un materasso non eccessivamente soffice in cui il neonato non sprofondi, e mettete il piccolo verso il fondo del lettino con i piedi che toccano la culla, così si evita che vada sotto le coperte e possa non riuscire a respirare bene. Per lo stesso motivo il neonato non deve dormire in un divano o tra cuscini dove potrebbe sprofondare e soffocare.

 

sids

 

Un neonato che dorme serenamente, protetto nel sonno, fa sì che anche i genitori dormano tranquilli. E la mamma soprattutto nei primi mesi di vita del suo bambino ha bisogno di riposarsi il più possibile: fatti aiutare mamma, non fare l’eroina! Riposati durante il giorno quando il piccolo dorme e ogni volta che puoi. Dormire bene ti aiuta a stare più tranquilla, riuscire ad occuparti meglio di tuo figlio e aiuta anche il tuo seno nella produzione di latte.
Fatti aiutare nelle pulizie di casa, nel sistemare, preparare i pasti.

Una nascita non prevede solo la nuova vita di un bambino ma anche la nascita di una nuova mamma, e di un nuovo papà.

 

Cos’è la SIDS? Come si può prevenire?
Torna su