Come superare la fase iniziale dell’allattamento: i consigli dell’ostetrica

Hanno detto anche a te che allattare al seno è la cosa più bella, naturale e serena del mondo?
Ma è davvero così?

Ovunque si vedono immagini di mamme felici che allattano al seno i loro neonati, ma a me piace essere sincera e dirti che dietro l’allattamento spesso c’è tanta fatica, tanta forza di volontà, tante notti insonni.

Non voglio dirtelo per demoralizzarti, anzi, perchè allattare è la cosa più bella del mondo e la cosa migliore sia per mamma che per neonato, ma è giusto che tu sappia che non è sempre felice e facile dal giorno uno.

Spesso ci vuole tanta tanta pazienza, insistere, avere fiducia nel proprio bambino e nel proprio corpo, sapere che poi andrà meglio.
In questo articolo voglio dirti la verità su questo ma al tempo stesso aiutarti ad avere fiducia, a crederci, perchè solo se ci crederai e lo vorrai con tutta te stessa arriverà il momento in cui allattare sarà meraviglioso!

Come fare, quindi, ad uscire indenni dai primi mesi, soprattutto le prime settimane?

Qualche consiglio per te:

– Parti ben informata sull’allattamento già durante la gravidanza, scegli un corso pre parto o corso in gravidanza con un’ampia parte dedicata all’allattamento.
In gravidanza si è sempre concentrate sul parto, il travaglio, ed è importantissimo ma la parte più difficile è sicuramente il dopo, l’avvio dell’allattamento. 
Avere le giuste informazioni permette di partire con il piede giusto.

Abbi fiducia in te, nel tuo corpo, nel tuo seno che è in grado di creare l’alimento perfetto per il tuo bambino,  nel tuo bambino.
Segui l’istinto naturale, non costringerti a razionalizzare tutto, segui ciò che senti, le richieste del tuo neonato e sarà tutto più naturale.

– Continua a ripeterti che passerà. Sì esatto, il difficile è l’inizio, poi è tutto in discesa!
Prendi un giorno alla volta, un passo alla volta, e sembrerà tutto meno difficile.
Una mamma dopo il parto pensa che questa fatica continuerà per mesi e questo tempo le sembra una montagna infinita da scalare, questo fa sì che tu ti senta oppressa da questa montagna e la fatica che sentirai sarà il doppio.
Prendi un giorno per volta, non pensare a domani, alla settimana successiva, un passetto alla volta è molto più gestibile.

– Dormire e riposarsi è fondamentale! Magari non lo farai di notte (non puoi pretenderlo con un neonato), ma di giorno devi farlo, mentre il neonato dorme.
Quando sei riposata vedi tutto più positivamente. Non importa se la casa fa schifo, chiedi aiuto e non chiederti di fare la wonder woman della situazione!
Ci sarà qualcuno disposto a darti una mano con la casa, ma tu devi pensare a risposarti e recuperare.

– Pensa ad avere un aiuto professionale accanto, di un’ostetrica o una consulente ibclc che possa aiutarti e supportarti nei momenti più difficili.

Questi sono i miei consigli, che mi sento di darti dalla mia esperienza come ostetrica, vedendo gli ostacoli più comuni delle mamme.
Non dubitare mai di te stessa, del tuo corpo, del tuo bambino.
Pensa che sei nata per allattare, che andrà bene, che le cose miglioreranno dopo i primi tempi.

Te lo dico con il cuore!

E poi spero che tornerai qui a raccontarmi com’è andata la tua esperienza di allattamento, come ti sei sentita, come hai superato tutto e l’enorme forza che come mamma sono sicura che hai trovato!

Io credo in te mamma, credo nella tua capacità, credo nel tuo corpo che ha in sè l’alimento migliore per il tuo bambino. Credici anche tu!!